Quando il ponte fu inaugurato,
ebbe inizio, la vita del quartiere,
il nome di Marconi gli fu dato,
che si batté per farlo realizzare.

Viene aperta la strada verso il mare,
son tanti i cantieri di lavoro,
Marconi assomiglia a un alveare,
nascono attività che danno lustro.

Prima dell’olimpiade romana,
nasceva, in via Damiano Macaluso,
un forno d’eccellenza genuina,
il tempo poi, lo renderà famoso.

Il forno è a conduzione familiare,
la famiglia Albanesi lo gestisce,
premiato nel settore alimentare,
per le prelibatezze che fornisce.

Poi cominciò il declino del quartiere
in tutti i campi s’avvertì la crisi
chiusero poi, negozi ormai famosi,
Albanesi, il suo forno sa gestire.

Il forno superò quegli anni tristi,
anzi, ingrandì con la gastronomia,
adesso sono in tanti per servirti,
con tanta gentilezza e cortesia.

Malgrado il degrado del quartiere,
il forno è sempre un unica eccellenza,
specialità di pane da mangiare,
e tanti modi per farcir la pizza.

Sopravvissuto alla grande crisi,
ora, è un istituzione nel quartiere,
fiore all occhiello in campo alimentare,
luogo ideale, per i più golosi.