Come un ape, la libertà si posa ,
sulle persone che per pandemia,
son chiuse in casa e inventano qualcosa,
per combattere la monotonia.

Toglier la libertà a una persona,
che per natura non ha fatto niente,
la gente non la prende affatto bene,
è un provvedimento indisponente.

Chi è abituato al movimento,
poco gl’importa delle imposizioni,
restare a casa è per lui un tormento,
e male accetta le disposizioni.

La libertà si posa su una casa,
dove vivono due persone anziane,
che sorpresi, le chiedono una cosa,
vivere in pace il tempo ch rimane.

In una villa, lei si sente oppressa,
non c’è rapporto serio padre e figli,
lui è violento, lei è sottomessa,
scenate e gelosia ,che grossi sbagli.

Decide d’aiutare quella donna,
vuole portarla via, ma lei non vuole,
la pandemia e come una condanna,
non può abbandonare la sua prole.

Quanta pena gli fanno quei bambini,
il padre,in casa tutti fà soffrire,
quando va via di lì, non ha confini,
la libertà è un bene da godere.