Mi trovavo in aereo quel mattino,
accanto a me sedeva una ragazza,
un vuoto d’aria per la turbolenza,
e lei ha stretto forte la mia mano.

Gesto che è creato dal terrore,
“Mi scusi, sto tremando di paura,
Quassù il coraggio non si può comprare,
ogni viaggio diventa un avventura.”

“Se poi ti fai trovare impreparato,
con la natura è un incontro perso”.
Quella frase ha avuto un certo effetto,
dal mio lato emotivo condiviso.

Un dialogo importante prende forma,
ha favorito tra noi la conoscenza.
Si chiama Susan, va in vacanza a Roma,
parlando arriva poi la confidenza.

Mi dice che ha un marito viaggiatore,
col suo lavoro, e tanto tempo assente,
lei approfitta delle sue trasferte,
per fare qualche viaggio di piacere.

Termina il viaggio, siamo giunti a Roma,
a Susan le farò da Cicerone,
vedrà bellezze mai scoperte prima,
ogni posto vissuto, un emozione.

“Il Colosseo, San Pietro, i Sette Colli,
Piazza Navona e Fontan di Trevi,
questi di Roma gli angoli più belli,
cara Susan,cal mondo non li trovi.”

“Carlo, per me è un colpo di fortuna,
hai dato un senso nuovo alla mia vita,
durante la parentesi romana,
di te mi sono tanto innamorata.

Roma m’è rimasta dentro il cuore,
vorrei poter cambiare il mio destino,
purtroppo è giunta l’ora di partire,
ne sono certa,ctornerò un giorno.”

“Susan, anch’io mi sono innamorato,
Meraviglioso provarlo a quest’età,
anch’io come te sono impegnato,
il tuo amore mi darà serenità.

Se torni a lui, dimentica il passato,
la lontananza uccide il sentimento,
il mio sogno d’amor, non è svanito,
e muore se non viene alimentato.”

Partita Susan, per me si fa dura,
sono svuotato, privo d’energia,
il suo ricordo mi tormenta ancora,
ora ho deciso ”Susan sarà mia”.

Iniziano le discussioni e liti,
la pace familiare e disgregata,
una foto con dedica trovata,
da adito a sospetti e tradimenti.

La compagna di Carlo se ne andata,
l’addio non l’ha sofferto più di tanto,
vuole con Susan fare un altra vita,
l’unica donna che lo ha cambiato.

Susan con Carlo è rammaricata,
per la rottura con la sua famiglia,
si sente in colpa, è triste ed agitata.
“Era gelosa ed è fuggita via“.

Da Cincinnati giunge una notizia.
“Carlo, hanno investito mio marito,
è ricoverato in ortopedia,
il mio viaggio per Roma è rimandato.”

L’incidente è più grave del previsto,
sedia a rotelle, questa è la sentenza,
il destino per lui è già segnato,
in Carlo sta morendo la speranza.

“Senza di te non ci sarà domani,
la prima a soffrirne sarò io,
dobbiamo dire addio ai nostri sogni,
e al destino su di noi contrario.”

Susan dovrà aver cura del marito,
e lo assisterà fino alla morte,
il grande amore per lei m’ha lasciato,
con tanta solitudine opprimente.

 

Photo by Priscilla Du Preez on Unsplash