Disse il buon Dio parlando all’amicizia,

“tu con l’amore devi fare coppia,

Separarvi sarebbe una disgrazia

Non si vivrebbe più in armonia.”

 

Il sodalizio non durò nel tempo,

L’amore prese una diversa via,

L’amicizia non se la prese troppo,

Strade diverse, senza antipatia.

 

Poco durò il distacco, tant’è vero,

S’accorsero entrambi con rimpianti,

Che essendo il complemento  l’un dell’altro,

Non potevano vivere distanti.

 

Il cuore pose fine a quei dissidi,

Cercò di metter pace ed armonia

Non fù discorso fatto con i sordi,

Tra loro, ritornò la  sintonia.

 

E rifiorì l’antico sentimento,

Che doveva frenare ogni eccesso,

Fondato sul rispetto fù il rapporto,

Che da quel giorno,avrebbe avuto senso.

 

Per ogni emozione batte il cuore,

Quand’è chiamato a prender decisioni,

Alimenta e spegne le passioni,

Senza amicizia non esiste amore.

 

S’accorsero ben presto che un nemico,

S’era inserito nella loro unione,

Era l’infedeltà che con ragione,

Considerato il primo male antico.

 

Pose tra lor veleni e maldicenze,

Creò fratture liti e tradimenti,

Si persero così tante speranze,

Di ritrovar perduti sentimenti.

 

L’amicizia,considerata un dono,

Non si riprese più da quell’inganno,

Pure l’amore soffrì l’infedeltà,

Così la loro unione fù dissolta.

 

Photo by Annie Spratt on Unsplash